top of page

Web3 Domain (.eth)



Vi siete mai chiesti perchè molti utenti hanno .eth alla fine del loro nickname? Se pensavate che fosse un termine carino da includere nel proprio username, vi sbagliate. Stiamo parlando dei domini Web3.


I domini Web 3.0 sono diversi da un indirizzo DNS tradizionale, come amazon.com o opensea.io. Invece di fornire una serie di caratteri leggibili dall'uomo (e più memorabili) come sostituto di un indirizzo IP, un dominio Web3 è un indirizzo leggibile e scelto dall'uomo che rappresenta il proprio portafoglio crittografico (wallet). Ethereum Name Service (ENS) gioca un ruolo fondamentale in tutto questo. ENS è equivalente a un dominio DNS e offre un modo decentralizzato e sicuro per tradurre il proprio dominio in indirizzi Ethereum, il protocollo ha inoltre il proprio utility token $ENS.

I domini ENS attualmente terminano con .eth


Cos'è ENS?


ENS permette di avere un nome utente leggibile e interoperabile attraverso dApps e blockchains. Poiché lo spazio delle criptovalute è altamente tecnico, può essere complicato per i primi utenti e per gli individui non esperti di tecnologia.


Prendiamo le transazioni in crypto, per esempio. Per inviare un pagamento in criptovaluta, è necessario l'indirizzo del portafoglio, composto da una lunga serie di cifre e lettere. Inoltre, gli utenti hanno un contract address diverso per ogni criptovaluta, rendendo difficile la gestione, confondendo i beginners della crittografia.


ENS, abbreviazione di Ethereum Name Service, mira a diventare il protocollo di riferimento dell'internet decentralizzato creando nomi utente Web 3.0. Invece di avere una lista di contract address per ogni indirizzo crypto, avrete un singolo dominio ENS, come "cryptohubble.eth", dove potrete ricevere qualsiasi tipo di crypto e NFT.

Facciamo un esempio:


Diciamo che il tuo amico vuole ripagarti la cena in crypto. Per farlo, dovrai condividergli il tuo indirizzo Ethereum composto da 42 caratteri esadecimali, che potrebbe apparire come "0xDC25EF3F5B8A186998338A2ADA83795FBA2D695E." Questo è l'equivalente del tuo IBAN, permettendo agli altri di inviare criptovalute al tuo portafoglio. Con il tuo dominio ENS, potrai direttamente condividergli un link, "mariorossi.eth" - che è automaticamente collegato al tuo indirizzo wallet.


Altri benefici


Oltre agli indirizzi Ethereum, ENS offre anche domini leggibili dall'uomo per altri portafogli di criptovalute, siti web, hash di contenuti e metadati - mirando ad essere il tuo nome utente Web3, collegando tutti i tuoi indirizzi e siti web sotto un unico nickname, in modo che tu possa ricevere qualsiasi tipo di criptovaluta o NFT attraverso il tuo dominio ENS.


Come da documentazione ENS, il protocollo si definisce "un sistema di denominazione distribuito, aperto ed estensibile" che offre servizi di ricerca e denominazione di dominio decentralizzati e protetti da blockchain. A causa della sua natura decentralizzata, ENS non è controllato da una singola entità. Questo rende ENS più sicuro dei servizi di denominazione centralizzati in quanto non c'è un singolo punto di errore.


Come funziona ENS?

ENS è costruito su due smart contract di Ethereum. Il primo smart contract è il registro ENS, che registra tutti i domini registrati su ENS e memorizza tre informazioni su ogni dominio: il proprietario del dominio, il resolver del dominio e il tempo di caching per tutti i record sotto il dominio. Il secondo smart contract è il resolver, che traduce i nomi di dominio in indirizzi leggibili dalla macchina e viceversa. Questo secondo smart contract abbina ogni dominio al corrispondente utente, sito web o indirizzo.



Coloro che desiderano creare il loro nome utente Web3 possono visitare l'app ENS e iniziare cercando un nome di dominio disponibile. Una volta che ne trovi uno, dovrai semplicemente seguire il processo di registrazione, che include la conferma di due transazioni dal tuo portafoglio e il pagamento della tassa annuale, che è di US$5/anno per nomi più lunghi di cinque caratteri. Essendo però un ERC-720, si trova su ethereum e le gas fee per eseguire le transazioni sono molto alte. Una volta che possiedi il dominio, puoi collegarlo ai tuoi portafogli di criptovalute, siti web, e creare sottodomini multipli, come email.rick.eth o website.rick.eth - tutti collegati sotto lo stesso dominio ENS.



Trading sul secondary Market

Dato che i domini ENS sono limitati, i nativi della crittografia si stanno affrettando a garantire i loro nickname, proprio come nei primi giorni dei nomi DNS. Alcuni si stanno anche dilettando con il flipping dei domini ENS, che può essere una lucrosa attività secondaria, considerando che exchange.eth è stato venduto per 6.6k ETH mentre weather.eth è stato venduto per 300 ETH.


La gran parte dei domini più ambiti, come Apple, Amazon e molti altri sono già stati presi, lo stesso vale per i nomi di personaggi famosi, tuttavia siamo certi che, con un'attenta ricerca, si possa ancora "stanare" qualche dominio interessante...




Cos'è il token ENS

Poiché ENS è un protocollo open-source e completamente decentralizzato, non è gestito da una gerarchia aziendale tradizionale. ENS è governato dalla comunità come una DAO (organizzazione autonoma decentralizzata), il che ci porta al token ENS.


ENS DAO è governato dal token ENS - il token di utilità e di governance del protocollo usato per presentare proposte e dare voti per influenzare lo sviluppo futuro del protocollo. Chiunque possieda ENS può esprimere i propri voti per le proposte su DAO ENS.


ENS è un token ERC-20, scambiato a 18,19 dollari, come la 144° criptovaluta più grande, con una capitalizzazione di mercato di 350M di dollari, al momento della scrittura dell'articolo. Il token ha una supply massima di 100 milioni di monete e una supply circolante di 19,6 milioni.



Della fornitura totale di ENS, il 25% è stato distribuito ai possessori di ETH, il 25% è andato ai contribuenti ENS e il restante 50% è stato assegnato all'ENS DAO. Coloro che hanno comprato un dominio ENS prima dell'emissione del loro utility token, sono stati premiati con un aidrop del token $ENS. L'aidrop di ENS è conosciuto nel mondo crypto per essere stato uno dei Reward più profiqui ricevuto dagli "early adopters" di un protocollo.


Perché ENS è importante?

Ethereum Name Service è essenzialmente la versione Web 3.0 del DNS, abbreviazione di Domain Name Service. ENS offre un'alternativa decentralizzata al DNS tradizionale di Internet, eliminando i rischi associati al suo singolo punto di fallimento.

Come un protocollo basato su blockchain, ENS è intrinsecamente più sicuro e resistente alla censura, essendo costruito su Ethereum. Il fatto che ENS sia essenzialmente due smart contracts permette un'interoperabilità di punta con altri smart contracts e l'intero ecosistema Ethereum.


ENS è il primo servizio del suo genere per gli indirizzi crypto e blockchain. Ci sono altri servizi che stanno cercando di sostituire i vecchi DNS per internet, ma ENS è attualmente l'unico giocatore nella sua lega che offre nickname che possono funzionare in tutti i vostri portafogli, dApps e siti web decentralizzati. ENS serve anche a rendere le transazioni crypto più comprensibili e accessibili per i principianti della blockchain. Servizi simili potrebbero apparire in futuro, ma per ora, ENS non ha rivali.



Cosa significa ENS per lo spazio crypto?

ENS si presenta come "un servizio pubblico aperto che appartiene alla comunità" e con i suoi componenti decentralizzati e la governance della community, potrebbe diventare una spina dorsale significativa dell'ecosistema crypto e Web 3.0.


Lo spazio delle criptovalute è un campo altamente tecnico, che spesso è sufficiente a scoraggiare i principianti della crittografia dall'esplorare questo spazio. Tuttavia, ENS risolve questo grande ostacolo all'adozione, rendendo la crittografia più accessibile e facile da usare.


Con il lancio della DAO il 9 novembre 2021 è stato anche rilasciato il 25% della fornitura totale dei token. Il token ENS ha rapidamente guadagnato interesse tra gli investitori, dato che la sua capitalizzazione di mercato ha superato la soglia di 1 miliardo di dollari il 10 novembre 2021 - solo un giorno dopo il lancio del DAO ENS.


Nella roadmap ENS prevede di integrare l'intero spazio dei nomi DNS, il che significa che i proprietari di qualsiasi dominio internet saranno in grado di rivendicarlo su ENS. Questo posizionerà ENS come un'estensione parallela del DNS, creando nomi utente cross-platform Web 3.0 che diventeranno una componente fondamentale della nostra identità decentralizzata. Poiché rende il mondo blockchain e crypto molto più accessibile ai principianti, sta diventando una componente fondamentale del futuro spazio crypto.



AGGIORNAMENTO:


Un membro della nostra community ci ha segnalato un altro protocollo di domain name service peer-to-peer decentralizzato: Handshake (HNS)



Handshake è una blockchain pubblica che agisce come lista globale di domain names. Attraverso la rete Handshake puoi cercare gli indirizzi IP dei siti web, direttamente sulla blockchain.


Handshake offre ulteriori servizi rispetto ad ENS. Per esempio, chiunque è in grado di registrare nuovi domini di primo livello (TLD). In parole semplici, invece di comprare "miodominio.com", potrai direttamente comprare il TLD "miodominio", dimenticando il ".com". Se in possesso di un dominio popolare, potrai anche vendere l'accesso al sottodominio: "john.miodominio".


Potete trovare ulteriori informazioni sul sito ufficiale.



Comments


Iscriviti alla Newsletter

 

Grazie per l'iscrizione!

Ultimi Articoli

bottom of page