top of page

NFTiff: La collezione NFT di Tiffany

Tiffany & Co offre i pass NFTiff a 250 holders di Cryptopunk, che potranno acquistare un ciondolo incastonato di pietre preziose, raffigurante il loro avatar pixelato.


Tiffany & Co. sta venendo incontro ai nostri amici collectors. Oggi (01/08/2022) la nota gioielleria ha presentato un nuovo programma su misura per i possessori dei Cryptopunks, chiamato NFTiff.


L'iniziativa è stata promossa dal proprietario di Cryptopunk, nonchè vicepresidente esecutivo di Tiffany, Alexandre Arnault.


La storia

In aprile, Arnault è stato sorpreso da un'ondata di interesse quando ha postato la foto di un ciondolo Tiffany fatto su misura, rappresentante il suo Cryptopunk #3167. Adesso, fino a 250 altri holders di Cryptopunks potranno avere un ciondolo simile a immagine e somiglianza del loro avatar.



Arnault ha detto che la sua posizione rialzista nei confronti degli NFT deriva dal fatto che sono "un fenomeno culturale e sono visti come un mezzo artistico che ha caratteristiche importanti per una generazione più giovane. Sono digitali, unici, ben custoditi sulla blockchain e ovviamente condivisibili. Sono entusiasta della community di collezionisti NFT: queste persone non hanno necessariamente molto in comune, ma condividono lo stesso interesse per questo tipo di arte", ha dichiarato.


I Cryptopunk, secondo le parole di Arnault, sono "gli OG" del mondo NFT. La collezione è limitata a 10.000 avatar unici che vengono acquistati e venduti sul mercato aperto delle criptovalute, sulla blockchain di ethereum. Possedere un avatar è un distintivo d'onore per un certo sottoinsieme di persone molto benestanti o semplicemente fortunate.


Per Arnault, portare Cryptopunk da Tiffany significa sia scavare nella propria community (molti dei suoi amici sono proprietari di Cryptopunk) sia introdurre il brand tiffany ad un nuovo pubblico.


"Questi clienti sono ovviamente un po' più giovani della nostra clientela [classica]. Si tratta di una popolazione anonima, non si sa chi possiede cosa, ma in generale capiamo che sono più giovani e con molte possibilità, molti di loro hanno guadagnato grandi quantità di denaro nella sfera delle criptovalute. Le persone devono capire che molte cose nel loro mondo sono legate al lusso, come la desiderabilità, la scarsità, le tendenze - capiscono gli alti e bassi", ha detto Arnault.


INNOVAZIONE

Tiffany è tra i primi gioiellieri della sua categoria a offrire un servizio di gioielli su misura agli holders di NFT. NFTiff è la seconda iniziativa legata agli NFT per il gioielliere, che a marzo ha acquisito un NFT di Tom Sachs ispirato a Tiffany.



"L'aspetto entusiasmante per le persone è che si può possedere un NFT ma non si può vedere o sperimentare nulla con esso. Noi di Tiffany diamo loro l'opportunità di trasformare (un Cryptopunk) in un gioiello realizzato a mano con la massima maestria", ha aggiunto Arnault.


A partire da questo mese, i proprietari di Cryptopunks possono accedere al sito web di NFTiff per acquistare un pass NFT che sarà memorizzato attraverso la tecnologia blockchain. I pass possono essere acquistati solo con Ethereum e hanno un prezzo di 30 Eth ciascuno, che attualmente significa poco più di 50.000 dollari.


Tiffany emette solo 250 pass NFTiff e, poiché alcuni possessori di Cryptopunk ne possiedono più di uno, consente solo un massimo di tre pass a persona.


Il pass può essere scambiato con un ciondolo su ordinazione, grazie all'avatar Cryptopunk dell'acquirente, che sarà progettato dal centro di innovazione di Tiffany a New York e prodotto nel laboratorio di Cumberland, Rhode Island.


Ogni pendente sarà realizzato in oro rosa o giallo 18k e con un totale minimo di 30 pietre preziose tra i quali ovviamente, i diamanti. Sarà accompagnato da una catena appositamente progettata con maglie rettangolari che ricordano i pixel.


Consegna

I proprietari di NFTiff dovrebbero ricevere un rendering digitale dei ciondoli a dicembre, mentre la consegna dei gioielli fisici è prevista per l'inizio del 2023.


Sebbene il progetto sia rivolto solo a un pubblico di base di 10.000 persone e nello specifico a 250 cryptopunks, Arnault ha dichiarato che NFTiff "è un modo per entrare nella vita di persone che non sarebbero necessariamente clienti primari di Tiffany. È un modo per far accedere le persone al nostro marchio. Non credo che domani mattina saremo nel metaverso, che è il luogo in cui queste persone trascorrono la maggior parte del loro tempo, quindi è un bel modo per raggiungere questa comunità senza fare nulla che non abbia senso per il marchio".


Cosa ne pensate di questa mossa da parte di Tiffany&Co? Vieni a trovarci nel nostro server Discord per continuare la conversazione...



Commentaires


Iscriviti alla Newsletter

 

Grazie per l'iscrizione!

Ultimi Articoli

bottom of page