top of page

L'ETF spot su Bitcoin potrebbe far crollare il prezzo di BTC




In un contesto di crescente interesse e speculazione nel mondo delle criptovalute, una dichiarazione recente di Peter Schiff, un noto sostenitore dell'oro e critico delle criptovalute, ha sollevato nuove preoccupazioni. Schiff ha espresso seri dubbi sulla stabilità del prezzo del Bitcoin in relazione all'eventuale approvazione di un Exchange-Traded Fund (ETF) spot per la criptovaluta leader.


Secondo Schiff, un tale sviluppo potrebbe non essere il catalizzatore positivo che molti investitori in criptovalute sperano. Al contrario, egli avverte che l'approvazione di un ETF spot su Bitcoin potrebbe innescare una significativa vendita sul mercato, portando a un crollo del prezzo di BTC/USD.


La preoccupazione di Schiff deriva dall'idea che un ETF spot possa rendere il Bitcoin più accessibile agli investitori tradizionali, aumentando così la liquidità e la volatilità del mercato. Questa maggiore esposizione potrebbe portare a una maggiore speculazione, incrementando i rischi di movimenti di prezzo bruschi e imprevedibili.


Parallelamente, Matrixport, un importante player nel settore delle criptovalute, ha condiviso una visione meno drammatica, ma comunque cauta. La società ha indicato che, nonostante un generale senso di ottimismo nel settore, è improbabile che la U.S. Securities and Exchange Commission (SEC) approvi un ETF spot su Bitcoin prima del secondo trimestre del 2024. Questa posizione riflette una comprensione della natura conservatrice della SEC nei confronti delle nuove proposte di investimento in criptovalute.


L'intero settore delle criptovalute, inclusi investitori e analisti, sta quindi osservando con attenzione gli sviluppi relativi a questa questione. Mentre alcuni vedono l'approvazione di un ETF spot come un passo avanti per la legittimazione e l'adozione del Bitcoin, altri, come Schiff, restano cauti, sottolineando i potenziali rischi e le incertezze che tale mossa potrebbe comportare per il mercato del Bitcoin.

Iscriviti alla Newsletter

 

Grazie per l'iscrizione!

Ultimi Articoli

bottom of page