top of page

Damien Hirst brucia migliaia di dipinti per la sua collezione NFT "The Currency"

TL;DR


Hirst, l'artista famoso per aver decapitato animali morti negli anni '90 e messi successivamente in salamonia, vuole distruggere una serie di opere d'arte della sua galleria londinese... per la sua collezione NFT "The Currency".



L'artista

Noto soprattutto per una serie di opere contraddittorie e provocanti, tra cui corpi di animali (come squali tigre, pecore e mucche) imbalsamati e immersi in formaldeide, vetrine con pillole o strumenti chirurgici o "mandala" costituiti di farfalle multicolori, o il celebre teschio ricoperto di diamanti, la morte è il tema centrale delle sue opere.


Hirst domina la scena artistica britannica durante gli anni novanta, portandola alla ribalta internazionale.


Nel 2020 è stato l'artista più ricco del Regno Unito con un patrimonio netto di oltre 315 milioni di sterline.


La Collezione

Nel 2016 ha creato 10.000 dipinti raffiguranti centinaia di migliaia di punti colorati, ciascuno con un proprio titolo, che sono stati successivamente collegati ai corrispondenti NFT e venduti per 2.000 dollari ciascuno a luglio 2021.

Il floor price della collezione ha raggiunto i 19 eth a settembre 2021, per poi diminuire toccando i 3 eth nello scorso aprile.



Agli acquirenti è stata data la possibilità di tenere gli NFT o di scambiarli con le opere d'arte fisiche.


"Il collezionista... non può tenere entrambi. Questo scambio è un processo unidirezionale, quindi scegliete con attenzione", è stato detto agli acquirenti.


Ventiquattr'ore prima della scadenza delle 15.00 di mercoledì 27 luglio, 4.180 persone hanno scelto di scambiare i loro NFT con un'opera d'arte fisica, mentre 5.820 hanno optato per tenere i loro NFT, secondo Heni, una società tecnologica che si occupa del mercato dell'arte digitale.


La versione alternativa sarà distrutta e le opere fisiche - olio su carta - andranno in fiamme ogni giorno a partire dal 9 settembre.


Il progetto di Hirst, intitolato The Currency, era un "esperimento interessante", ha dichiarato l'artista a Mark Carney, ex governatore della Banca d'Inghilterra, in un'intervista video su YouTube lo scorso anno. "È un'installazione, in realtà, ma globale... Il coinvolgimento di tutti fa parte del progetto The Currency", aggiungendo:" Si tratta di un progetto che riguarda tanto il movimento degli oggetti quanto gli oggetti stessi ".


Volumi

I volumi su OpenSea hanno raggiunto i 22k eth tradati, mentre il floor price ad oggi (29/07/2022) oscilla tra i 5.5/6 eth.


Ovviamente parliamo di un floor decisamente alto, ma dobbiamo ricordarci che stiamo parlando di Damien Hirst, uno degli artisti più pagati e rinomati della nostra generazione.

Questa mossa artistica, o di marketing, a voi la sceltà... ha decisamente scosso i volumi ormai da tempo dormienti. La domanda adesso è, cosa aspettarsi dal futuro di questa collezione?


Vi aspettiamo nel nostro canale Discord per continuare la conversazione!



Comments


Iscriviti alla Newsletter

 

Grazie per l'iscrizione!

Ultimi Articoli

bottom of page