Cos'è un AirDrop? Cryptovalute


A causa dei rigidi controlli e blocchi sulle ICO dovuti alle molteplici truffe ai danni degli investitori, gli Airdrops sono diventati una nuova e allettante alternativa.

Oggi, molti team di sviluppo evitano di intraprendere il percorso ICO scegliendo di rilasciare il proprio token gratuitamente tramite il cosiddetto "Airdrop".


In un Airdrop i token vengono inviati ad una serie di indirizzi (wallet) selezionati o che soddisfino determinati requisiti. L'obiettivo è quello di regalare token ad utenti che molto probabilmente non hanno familiarità con il progetto in modo da renderlo virale.


Gli Airdrop vengono tipicamente effettuati su Exchange come Binance, dove la validità del progetto risulta verificata così che i destinatari non siano scettici su ciò che è stato regalato tramite Airdrop. I titolari dei token non hanno investito neanche un dollaro nel progetto, e hanno quindi molti incentivi a far crescere il progetto condividendolo sui vari social.


Molte persone non si rendono nemmeno conto di aver ricevuto i token. Chiunque abbia un wallet Metamask, si sarà domandato almeno una volta: "Come mai ho dei token di questa crypto? Non ricordo di averla mai acquistata" Probabilmente l'indirizzo del tuo wallet è stato casualmente scelto come beneficiario di una "campagna Airdrop".

L'obbiettivo è portare interesse esterno al progetto, invogliando così nuovi individui a discuterne. Molte volte l'Airdrop però può essere anche utilizzato come mezzo di frode nei confronti del beneficiario dei token.

Vuoi sapere in che modo i proprietari di token fraudolenti utilizzano l'Airdrop per derubarti? Segui quotidianamente la nostra sezione "Ricerca & Analisi" e non perderti l'articolo relativo alle operazioni fraudelenti tramite cryptovalute.

41 visualizzazioni